Edizioni Goliardiche / Guide di Dryades

Guide alla flora - III.Guida illustrata alla flora della Val Rosandra (Trieste)

casa editrice: Edizioni Goliardiche

collana: Guide di Dryades

categoria: biologia

autore: Nimis Pier Luigi Martellos Stefano Poldini Livio

pagine: 478

formato: 17x24

prezzo: 45,00 €

edizione: 2012

codice ISBN: 978-88-7873-039-7

PRENOTA ONLINE

Descrizione

Versione softcover del terzo volume della serie dedicata alla flora all'interno delle "Guide di Dryades", questo libro è una guida alle 987 piante vascolari della Val Rosandra, uno degli ambienti più importanti del Carso Triestino, e si suddivide in quattro parti: un'introduzione storica dell'esplorazione botanica del Carso comprendente anche nozioni di botanica elementare, una chiave dicotomica basata su caratteri di facile osservazione e quindi adatta anche a non specialisti, un atalante con fotografie a colori, carte distribuzionali e note ad ogni pianta, un'appendice, infine, con una sintetica spiegazione della nomenclatura biologica e con le associazioni tra nomi latini ed italiani.

\

Foto di Andrea Moro

\

Il volume si presenta anche in una versione hardcover (ISBN 978-88-7873-040-3; € 26,00)

\

Image

Presentazione del critico

La Val Rosandra - a pochi chilometri dal centro di Trieste - è ben nota ai Triestini come palestra di roccia e meta di escursioni: molti sanno della sua flora interessante ma pochi possono apprezzarla in pieno. Questo libro - frutto di decenni di appassionata esplorazione in campo e delle più moderne tecniche informatiche - è una grande novità editoriale ed un importantissimo contributo alla conoscenza della flora della Val Rosandra.
\ La flora di un territorio presuppone un grande lavoro di sintesi. Le flore "classiche" contengono chiavi per individuare la famiglia, il genere e la specie con caratteri legati ai rigidi schemi della classificazione biologica. Questa flora è stata invece prodotta da un sistema informatizzato che privilegia caratteri facilmente riconoscibili anche da un principiante, permettendo così a chiunque di trovare il corretto nome scientifico di una pianta. Il volume, di facile consultazione, sarà un validissimo strumento per studenti, appassionati ed amanti della natura. Grazie al suo approccio innovativo, molti arriveranno alla vera "conoscenza" della biodiversità, che spesso suscita curiosità, rispetto ed interesse.
\ Gli Autori sviluppano i vari capitoli in modo chiaro ed esaustivo. Ampia e ricca di notizie è l'introduzione che, dopo un excursus storico sull'esplorazione botanica del Carso, prosegue con informazioni sulla geomorfologia, la flora e la vegetazione della Valle. Altrettanto utili risultano le nozioni di botanica "elementare" che permettono a tutti di accostarsi al linguaggio botanico. Tutto ciò è la giusta premessa per il nucleo principale del volume: le chiavi dicotomiche, incredibilmente "facili". Rilevantissimo è l'atlante della flora dove, per ognuna delle quasi mille specie, gli Autori forniscono notizie ecologiche e distribuzionali, una carta di distribuzione regionale ed una splendida documentazione fotografica particolareggiata con più di 3.000 immagini a colori.
\ A conclusione, va sottolineata la semplicità dell'espressione usata dagli Autori, certamente frutto di un lavoro "sofferto" per specialisti abituati ad un linguaggio tecnico, che tuttavia assicura egualmente un'alto livello scientifico a tutto il libro.
\ Si tratta un'opera importante ed originale, che stimolerà un vasto pubblico alla vera conoscenza di un patrimonio naturalistico di inestimabile valore sito alle porte di Trieste.

\


\ prof. Pietro Pavone, Direttore Dipartimento di Botanica dell’Università di Catania